Visite dei Papi al Circeo - Circeo - Storia e Leggenda

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Visite dei Papi al Circeo

I papi che storicamente hanno visitato o si sono rifugiati al Circeo sono i seguenti:

Pasquale II (1050-1118) - Trovò rifugio nella Rocca Circea durante la Lotta per le investiture.

Gelasio II (1060-1119) - Anch'egli in cerca di rifugio nella Rocca Circea durante la Lotta per le investiture.

Alessandro III (1110-1181) - Rifugiatosi nella Rocca Circea nella lotta contro Federico Barbarossa. Travestito da pellegrino, proveniente da Roma, la leggenda vuole che si dissetò a una fonte nei pressi del Santuario della Sorresca alla quale è rimasto il nome di Fontana del Papa.

Sisto V (1520-1590) - Probabile visita in occasione dei lavori di bonifica delle Paludi Pontine.

Benedetto XIII (1650-1730) - Patrocinatore dei lavori di riscavo del Canale di Paola. Fece costruire il Palazzo Camerale di Paolae la relativa Chiesa, il Ponte Innocenzo (ora crollato) e il Ponte Rosso, l'acquedotto papale e la Casina dei Pescatori.

Clemente XII (1652-1740) - Visitò in Circeo non come Pontefice ma come Tesoriere Generale della Reverenda Camera Apostolica. A lui si deve la ricostruzione di Torre Olevola, dal quale ebbe origine il nome di Torre Clementina in onore di Clemente XI (Albani).

Pio VI (1717-1799) - Nel primo dei sette viaggi effettuati nelle Paludi Pontine per osservare il progredire dei lavori di bonifica da lui promossi, volle visitare il Circeo.

Gregorio XVI (1765-1846) - Il Pontefice in carrozza parti per Terracina il 24 aprile del 1839 in quell'occasione si fermo a visitare i luoghi più caratteristici di San Felice.

Pio IX (1792-1878) - Rientrando nello Stato Pontificio da Gaeta, volle onorare di una visita il Circeo. Il 23 maggio 1853 sbarcava a Torre Vittoria fra la cittadinanza festeggiante. Fece una breve visita al centro storico il Palazzo Comunale e la Chiesa Parrochhiale, per ripartire lo stesso giorno.

Giovanni Paolo II (1920-2005) - Carol Woytila, all'epoca cardinale, nel 1977, prima di essere eletto Papa, volle salire direttamente al Picco di Circe.


Fonti e Bibl.: archivio de "La Repubblica"; archvivo de "Il Corriere della Sera"; F. Sciarelli, Tre bravi ragazzi, 2006.

agg.1 20.05.2012
agg.- --.--.----

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu