Supremus Militaris Templi Hierosolymitani Ordo - Circeo - Storia e Leggenda

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Supremus Militaris Templi Hierosolymitani Ordo

I Templari

di Felice Diamanti

Ordine monastico guerriero fondato nel 1118 da Ugo dei Pagani di Nocera dei Pagani, oggi Nocera Inferiore in provincia di Salerno, con i Cavalieri francesi in Gerusalemme.

Nel 1314 Filippo IV il Bello Re di Francia (detto il Re falsario) convinse l'allora Papa Clemente V di Avignone (Bertrand de Got primo Papa della "Cattività Avignonese") a condannare di eresia e a sciogliere l'ordine dei Templari. Davanti alla Cattedrale di Notre Dame in Parigi vennero bruciati in un rogo il Gran Maestro dell'Ordine Jacques de Molay ed altri cavalieri e nella stessa notte fu ordinata l'uccisione di tutti i Templari d'Europa; molti di questi si rifugiarono presso le varie sedi dei Cavalieri dell'Ordine di Malta e dell'Ordine dei Cavalieri Teutonici; dopo questi fatti l'Ordine dei Cavalieri Templari cessò di esistere.

Una condanna vera e propria o almeno ufficiale da parte della Chiesa, a tutt'oggi non è stata pronunciata. Ricordiamo che, a poco tempo dal martirio del Gran Maestro, papa Clemente V morì il mese successivo consumato dal cancro, mentre il Re di Francia Filippo il Bello morì nell'autunno dello stesso anno, dopo un'agonia durata settimane, per le ferite riportate in seguito ad una caduta da cavallo.

I Templari iniziarono la loro missione come accompagnatori dei pellegrini che dall'Europa si recavano in visita in Terra Santa e nel tempo assunsero altri incarichi sino a costituire un Ordine che comprendeva umili mansioni e adottarono come stemma, il primo, la Croce di Lorena, croce a quattro bracci che successivamente cambiarono con la Croce Latina o Greca, in seguito al riconoscimento da parte della Chiesa (S.M.T.H.O.). Ugo dei Pagani fu naturalizzato francese tant'è che il suo nome fu tradotto ed adottato in Hugues de Payns invece di Hugues des Paiens.

La presenza dell'ordine dei Templari a San Felice Circeo data dal 1240 al 1259. Non è stata trovata la bolla papale di consegna in enfiteusi di questi luoghi che comprendevano oltre alla Rocca Circea anche il Santuario di Santa Maria della Sorresca, ma è nota la bolla papale del 1259 con la quale la Rocca Circea passa dall'Ordine dei Templari a Giordano Pironti.

Il motivo dell'arrivo dei Templari al Circeo è con ogni probabilità quello di controllo della costa, stante la preoccupazione della Chiesa per i movimenti di truppe sfavorevoli al Papa, inoltre svolgevano i compiti istituzionali, propri dell'Ordine.

E' singolare il fatto che non vi sia traccia qualificante la loro permanenza, in quanto a stemmi, croci o iscrizioni. Di fatto ci sono la Torre dei Templari, il Convento, le stalle, i magazzini e l'alloggio del Maestro dell'Ordine. Non è stata ancora trovata la via di fuga che permetteva ai cavalieri di abbandonare la Rocca e uscire all'esterno a distanza di sicurezza, uscite che sono state rinvenute in altri luoghi tenuti dai cavalieri Templari, questi punti di fuga erano dei cunicoli che permettevano al templare di uscire portando con sé il cavallo. Il punto di uscita del cunicolo era situato in un luogo sicuramente protetto da vegetazione o altro.

In definitiva, svolta la loro funzione di controllo militare, i Templari abbandonarono la Rocca.

L'aura di mistero che ammantava l'Ordine è sopravvissuta nei secoli. Alcuni studiosi hanno voluto vedere nella Massoneria l'erede legittima dell'Ordine dei Templari.

SCHEDA informativa: Il CIRCEO

1 - Il fascino del promontorio è racchiuso nel mito della Maga Circe che nasce dall'elemento vitale sole (Elios) e dall'elemento vitale femminile (il mare, la ninfa oceanina Perseide).

2 - Di certo il Promontorio del Circeo si forma nel periodo mesozoico arcaico, nella strutura calcarea pura, leggibile grazie alle tracce lasciate dai litodomi nelle varie grotte marine; tra queste la piu' qualificante e accessibile da terra è la Grotta delle Capre.

3 - La saldatura alla terra ferma distante circa 12 Km, costituita dai monti Ausoni, è databile al periodo quaternario (la piana pontina).

4 - Sito archeologico importante e storicamente qualificante: l'Acropoli (V sec. a.C.) con le Mura Ciclopiche (Volsci) - Resti di ville romane ( M.Lepido, Lucullo, Palazzo/residenza di Domiziano, sul Lago Paola...).

5 - In epoca medioevale: la Rocca Circea (attualmente Centro storico), primo nucleo abitato costituito, con scarsa popolazione stanziale (le Paludi pontine...) di ceppo ciociaro.
1240/1259 insediamento dell'Ordine dei Templari (Torre, Convento, Ospizio) con compiti militari di controllo della costa, oltre i compiti istituzionali. Alla loro giurisdizione appartiene il Santuario di S.Maria della Sorresca sul Lago Paola (dopo i Monaci di S.Nilo di Grotta Ferrata e altre custodie). - Quindi iniziano i vari passaggi della potestà sul Circeo a Famiglie Patrizie come Feudo Pontificio (ultimo: barone Aguet e Palazzo Baronale).

Agg.3 26.06.2004

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu