Vespasiano imperatore - Circeo - Storia e Leggenda

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Vespasiano imperatore

Storia

Vespasiano (69-79 d.Cr.) della famiglia Flavia, fu il primo imperatore di origine non patrizia, ma plebea-borghese. Tale origine mostra in maniera assai significativa il progressivo ampliarsi dello Stato e della società romana oltre il ristretto ambiente aristocratico. Vespasiano, abile generale, fu un eccellente organizzatore e curò, in maniera particolare, la Gallia e la Spagna, che per opera sua si romanizzarono ampiamente. Agli Spagnoli ed a molte popolazioni della Gallia fu concesso il diritto di cittadinanza, che li rese politicamente pari agli Italici e ai Romani; non pochi provinciali furono nominati senatori ed entrarono a far parte della massima assemblea politica dello Stato. Vespasiano iniziò in Roma la costruzione dell’Anfiteatro Flavio detto poi Colosseo, una grande arena destinata agli spettacoli popolari, che fu terminata sotto il successore Tito.Per rafforzare i confini fra il Reno e il Danubio venne conquistata e fortificata una vasta zona, chiamata Campi decumati (agri decumates). Durante il regno di Vespasiano si ebbe una rivolta degli Ebrei, in Palestina, repressa da Tito, figlio dell’imperatore; la rivolta terminò con la distruzione di Gerusalemme e del tempio (71 d.Cr.).

28 febbraio 2017 | agg.1
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu