Estratto dal catasto della Terra di San Felice - Circeo - Storia e Leggenda

Vai ai contenuti

Menu principale:

Estratto dal catasto della Terra di San Felice

Storia

Estratto dall'originale del Catasto della terra di San Felice, redatto il giorno 22 aprile 1782. Sottoscrittori: Pietro Palini (governatore camerale), Antonio Scalingi e Antonio D'Antrassi (ufficiali), Giovanno Domenico Rondelli (perito deputato della Santa Congregazione del Buon Governo), avv. Bernardo De Angelis (delegato apostolico nella provincia di Marittima e Campagna.

Dalla pag.1 alla pag.50

Quarto del Fico
Fosso Cupido
Vaccareccia
Morrone
Valle Croce
Fornace
San Rocco
Fontana Copella
Via Larga
Monticchio
Casa dello Zingaro

Sono n.124 appezzamenti che pagano il canone di scudi 7:80, e come dalle rispettive partite a suo luogo riportate nei fogli marginali; ed il capitale di detto canone che è stato defalcato dal valore del terreno medesimo (in due partite) è di scudi 1777:25.

Dalla pag.55

-

Terreni lavorativi contrassegnati col n.125, sc.158

17 Febbraio 2013 | agg.0 (in lavorazione)

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu