Battaglia di Ponza - Circeo - Storia e Leggenda

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Battaglia di Ponza

Storia

La battaglia di Ponza (1552) è stata una battaglia navale che si svolse nelle vicinanze dell'isola di Ponza e venne combattuta tra la flotta franco-ottomana di Turgut Reis (Dragut) e la flotta della Repubblica di Genova guidata da Andrea Doria. I genovesi vennero sconfitti e persero sette galee che vennero catturate. Come esito della battaglia, gli ottomani ebbero la vita facilitata nelle loro razzie lungo le coste della Sicilia e della Sardegna nei successivi tre anni.


La flotta ottomana era costituita da 100 galee, inviate nel Mediterraneo Occidentale quando Enrico II entrò in conflitto con Carlo V nella Guerra italiana del 1551-1559. La flotta era accompagnata da tre galee francesi con l'ambasciatore Gabriel de Luetz, che seguì gli ottomani, da Costantinopoli, nei loro raid contro le coste della Calabria conquistando la città di Reggio Calabria.


La flotta genovese era costituita da 40 galee sotto il comando di Andrea Doria. Venti galee della flotta genovese appartenevano personalmente al Doria, sei ad Antonio Doria e due ai Grimaldi di Monaco.

La battaglia avvenne il 5 agosto 1552 tra l'isola di Ponza e Terracina sulla costa italiana. Gli ottomani catturarono sette galee genovesi piene di soldati.

Andra Doria, per trarre in inganno l'ammiraglio ottomano, invede di procedere normalmente lungo la costa, si diresse verso il largo mettendo in salvo parte della flotta e traendo in inganno Dragut, nascosto dietro il monte Circeo, il quale comunicò subito a Roustan, ammiraglio turco, il cambiamento di direzione.

30 luglio 2017 | agg.1

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu